;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Imola II
modulo stampa invia

Dal cielo grigio di Imola cade una pioggia di coppe sulle Audi nel tricolore GT

• Memorabili Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli che rompono il ghiaccio con la R8 LMS 
• Terza vittoria per la R8 LMS ultra, che non tradisce Luca Rangoni e Luca Magnoni


Da Imola a Imola: l'ultima doppietta per Audi Sport Italia nel GT tricolore risaliva a primavera 2016, proprio qui, in una gara così bagnata da finire in anticipo con la bandiera rossa e il poker formato da Albuquerque, Mapelli, Russo e Zonzini a festeggiare. Oggi sul Santerno la pista era ancora bagnata, ma stavolta si è arrivati regolarmente in fondo, cosa che ha consentito a due splendidi Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli di rimontare fino al primo posto, conquistato dal francese al 22. giro e di restarci fino alla fine per siglare quella che per entrambi è la prima vittoria su una R8 LMS dei quattro anelli. A loro si sono aggiunti, sulla "vecchia" R8 LMS ultra, Luca Rangoni e Luca Magnoni.Nel fine settimana di esordio con la inossidabile auto di Audi Sport Italia hanno conquistato il loro primo centro della stagione, che si aggiunge alla doppietta di Monza siglata da Di Benedetto-"Apache Jr." sulla stessa vettura.
Dopo i problemi di elettronica del sabato Ghirelli partiva in quinta fila, per due giri alle spalle della safety car che oggi ha fatto da battistrada a tutte le corse in programma ad Imola. Alla fine del primo passaggio con bandiera verde era sesto e un giro dopo quinto: il pilota di Fasano guidava in modo chirurgico, tenendo sott'occhio da un lato la Lamborghini di Baruch-Palma che lo seguiva da presso ma soprattutto pressioni e condizioni delle gomme da pioggia, che ben presto cominciavano a raccogliere sempre meno acqua su una pista che si asciugava. Una tattica molto redditizia: quando rientrava in corsa dopo il cambio-pilota Tréluyer, si trovava ad avere da sfruttare gomme meno affaticate rispetto alla concorrenza.
Ripartito terzo, il francese cominciava subito a mettere nel mirino i due di testa: la Ferrari di Gai-Rugolo e la Lamborghini di Agostini-Zampieri. Il tre volte vincitore di Le Mans registrava per tre volte il giro più veloce della gara (che si aggiunge ai due ottenuti a Monza) e al ventesimo passaggio era ormai a 1" dai duellanti al comando. La 488 e la Huracan però si ostacolavano a vicenda mentre si disputavano il primato e l'esperto pilota ufficiale di Ingolstadt non aveva troppi problemi a scavalcare entrambi tra 21° e 22° giro. Da quel momento alla bandiera a scacchi per festeggiare il primo centro 2017 Tréluyer e Ghirelli dovevano fare solo... gli scongiuri, che stavolta funzionavano. 
Non gli scongiuri, ma la guida attenta di Luca Magnoni nel suo stint e quella aggressiva di Luca Rangoni nel turno finale erano invece la ricetta per la vittoria Audi nella classe GT3 che si è aggiunta a quella della SGT3 Pro. Magnoni non metteva una gomma fuori posto durante il suo turno malgrado si sia trattato di quello più sfavorevole dal punto di vista meteo. Quando poi toccava al suo compagno Rangoni, sulla pista di casa il bolognese dimostrava crono alla mano che la R8 LMS ultra sarebbe stata ancora competitiva sul bagnato per la vittoria anche se non avesse beneficiato di meno handicap tempo al cambio-pilota rispetto alla concorrenza. Rangoni precedeva la Ferrari di Niboli e Bontempelli di 42" e soprattutto rimontava fino al sesto posto assoluto, precedendo anche più fresche vetture della categoria SGT3.

GARA DUE
1. TRÉLUYER/GHIRELLI (AUDI) 25 giri in 51:46.283, media 142,231 km/h
2. Agostini/Zampieri (Lamborghini) 3.798
3. Malucelli/Cheever III (Ferrari) 28.726
4. Frassineti/Beretta(Lamborghini) 28.921
5. Palma/Baruch (Lamborghini) 29.003
6. RANGONI/MAGNONI (AUDI) 53.282
7. Gai/Rugolo (Ferrari) 1:26.982
8. Cassará/Gentili (Lamborghini) 1:34.404
9. Niboli/Bontempelli(Ferrari) 1:37.587
10. Baccani/Venerosi P. (Porsche) - 1 giro 
 
CLASSIFICA CAMPIONATO  SGT3 PRO DOPO 10/14 (punti) [pos.prec.] 
1. Gai (120) [1] 
2. Malucelli/Cheever (118) [2]
3. Frassineti/Beretta (113) [3]
4. Agostini/Zampieri (111) [4]
5. Schirò (92) [5]
6. TRÉLUYER/GHIRELLI (84) [6] 
7. Baruch (64) [7] 
8. Melo (51) [8]
9. Leo (45) [9]
10. Venturi (40) [10]
 
Imola (BO) domenica 10 settembre 2017


 

Il Gran Turismo tricolore è tornato in pista tra molti duelli e colpi di scena

•  Sudatissimo e meritato quinto posto assoluto per Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli a Imola 
•  All'esordio 2017 la coppia Luca Rangoni-Luca Magnoni termina seconda di classe


L'ultima gara estiva della stagione GT (domani è previsto l'arrivo di una perturbazione decisamente autunnale...) ha fatto sudare le classiche sette camice alle due coppie Audi in pista ad Imola. La ricompensa non è stata pari all'impegno, perché Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli hanno terminato quinti assoluti e quarti della classe regina SuperGT3 Pro, mentre Luca Rangoni e Luca Magnoni secondi della categoria GT3.
Partito in seconda fila, il francese di Audi Sport Italia ha ben presto cominciato ad accusare ancora quei problemi di elettronica che in mattinata si erano palesati durante la qualifica di Ghirelli, tagliando la potenza al motore in modo imprevedibile. Questo ha fatto sì che il tre volte vincitore di Le Mans invece di attaccare il podio si sia trovato invischiato in lotte ravvicinate dapprima con la Lamborghini Huracan di Agostini-Zampieri e poi con la Ferrari 488 di Cioci-Schirò, dalla quale ha dovuto difendere fino al momento del cambio-pilota la sesta posizione.
Rientrato in pista in quinta posizione è toccato quindi a Ghirelli battagliare sia con l'elettronica sia con la rimontante Ferrari 488 del team leader del campionato Black Bull Swisse. Michele Rugolo, subentrato al campione in carica Stefano Gai, le ha tentate tutte ed al 26. passaggio i due sono anche entrati in contatto alla Variante Alta ma senza conseguenze per alcuno, con il veneto che sotto alla bandiera a scacchi ha concluso due soli decimi dietro all'ex-formulista di Fasano, mentre a vincere è andata la Lamborghini Huracan di Alex Frassineti e Matteo Beretta, partita in pole position.
Non con la pole position assoluta, bensì col miglior tempo della classe GT3 era partito il pilota di casa Luca Rangoni (tornato al volante di un'Audi dopo otto anni): una toccata subita dalla Lamborghini Huracan di Andrea Palma alla curva Tosa al primo passaggio ha rischiato di comprometterne la giornata mandandolo in testa-coda. Ma il bolognese ha brillantemente recuperato ed al momento di cedere al collega Luca Magnoni era al comando della sua classe. Il lombardo ha concluso al secondo posto, malgrado un drive through scontato all'inizio del suo turno, dovuto al rientro in corsia box troppo esuberante del suo velocissimo collega.
  
CLASSIFICA GARA UNO
1. Frassineti/Beretta (Lamborghini) 29 giri in 51:09.384, media 172,955 km/h
2. Malucelli/Cheever III (Ferrari) 1.312
3. Cerqui/Comandini (BMW) 14.359
4. Agostini/Zampieri (Lamborghini) 26.550
5. TRÉLUYER/GHIRELLI (AUDI) 39.927
6. Gai/Rugolo (Ferrari) 40.156
7. Veglia/Galbiati (Lamborghini) 50.823
8. Schirò/Cioci (Ferrari) 51.107
9. Gentili/Cassarà (Lamborghini) 1:06.157
10. Palma/Baruch (Lamborghini) 1:30.920
../..
13. (2. GT3) RANGONI/MAGNONI (AUDI) - 1 giro
 
CLASSIFICA CAMPIONATO SGT3 PRO DOPO 9/14 (punti) [pos.prec.] 
1. Gai (115) [1] 
2. Malucelli/Cheever (106) [2]
3. Frassineti/Beretta (105) [3]
4. Agostini/Zampieri (96) [4]
5. Schirò (88) [5]
6.  TRÉLUYER/GHIRELLI (64) [6] 
7. Baruch (57) [7] 
8. Melo (51) [8]
9. Leo (45) [9]
10. Venturi (40) [10] 

Imola (BO), sabato 9 settembre 2017

 

 

Il "ritorno a scuola" del GT tricolore oggi inizia in seconda fila per Audi Sport Italia

 

•   Quarto tempo per Benoît Tréluyer e Vittorio Ghirelli, malgrado gli imprevisti 
•   Buon esordio col miglior tempo della classe GT3 Luca Rangoni e Luca Magnoni


Messa alle spalle una lunga pausa estiva di quasi due mesi, la nona tappa del Campionato Italiano GT 2017 in programma oggi pomeriggio sul circuito del Santerno (ore 16:25 con diretta streaming e Sky su AutoMotoTV) vedrà al via l'Audi R8 LMS di Benoît Tréluyer e Vittorio Ghirelli in seconda fila col quarto tempo nella "classe regina" SuperGT3, mentre la rientrante Audi R8 LMS ultra sarà in quinta fila col miglior tempo della classe GT3 grazie a Luca Rangoni e Luca Magnoni, all'esordio in coppia su una vettura dei quattro anelli.
Il francese, pilota ufficiale Audi, aveva fatto bene nelle prove libere del venerdì e puntava alla sua prima pole position con la R8 LMS, ma nei quindici minuti del suo turno gli sono capitati ben due periodi di "full course yellow" e poi il suo miglior giro lanciato è stato compromesso dal rientro in pista dopo un'uscita nella ghiaia del leader del campionato Stefano Gai, un'azione che ha costretto Tréluyer ad arrampicarsi sugli specchi per evitare il peggio. A fine turno il pilota della Black Bull Swisse si è scusato, ma l'Audi numero 8 non ha potuto fare meglio di 1'42"085, mentra la pole dell'ex-pilota Audi Alex Frassineti, ora con la Lamborghini, è stata di 1'41"375. Molto buono il ritorno di Rangoni su un'Audi: sulla pista di casa il bolognese ha staccato un tempo di 1'44"273 con cui ha preceduto il più diretto rivale della classe GT3 Roberto Del Castello e la sua Corvette di quasi sette decimi.
Nella seconda sessione Vittorio Ghirelli ha invece dovuto combattere in permanenza con un problema di elettronica che ha iniziato a manifestarsi alla fine del turno del suo compagno di colori. Con la vettura che accusava vuoti in accelerazione non è stato sufficiente al pilota di Fasano il miglioramento nell'assetto ottenuto rispetto al giorno precedente. Ghirelli ha dovuto giocare in difesa accontentandosi di un 1'42"713 valido per il settimo posto finale, mentre il poleman Michele Rugolo ha staccato un 1'41"116. Prima della nona corsa della stagione, al box Audi Sport Italia interverranno radicalmente sull'elettronica cambiando un inventario di sensori, farfalle, e altri componenti potenzialmente "colpevoli". Nella classe GT3 terzo tempo di categoria per Luca Magnoni, per la prima volta alle prese con la vettura di Inglostadt in una gara ufficiale dopo un brevissimo test effettuato la settimana precedente al Circuito Tazio Nuvolari: in quella che si prevede una domenica molto bagnata, il varesino partirà dalla sesta fila la decima gara del GT tricolore 2017.
 
Imola (BO) sabato 9 settembre 2017

GLI ORARI

 

VENERDI 8 SETTEMBRE
10.05-10.50 libere uno
15.00-15.45 libere due
SABATO 9 SETTEMBRE
09.35-09.50 qualifica uno
09.55-10.10 qualifica due
16.25 partenza gara uno
DOMENICA 10 SETTEMBRE
13.55 partenza gara due

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960