;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Mugello | Sprint
modulo stampa invia

Il tricolore sembra aver già trovato i "purosangue" del GT Sprint 2020: Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari si sono divisi equamente le quattro vittorie in palio

• Dopo la seconda vittoria Audi Sport Italia siglata sabato da Mattia Drudi e dal padovano, la corsa di domenica conclusa al settimo posto: mezzo minuto di handicap-tempo da scontare al pit stop invalicabile anche per la giovane accoppiata della R8 LMS GT3. Ma al giro di boa della stagione Agostini ha nove punti di margine sul rivale Ferrari, oggi primo
Dopo il sabato concluso in bellezza con la vittoria in volata dell'Audi R8 LMS GT3 di Drudi e Agostini, oggi il romagnolo che ha preso il via è rimasto in zona podio per tutto il tempo del suo turno, seguendo la Mercedes AMG di Loris Spinelli e la Lamborghini di Kikko Galbiati. Il pilota-fabbrica su pista asciutta ha marcato a uomo i due rivali finendo il proprio turno con poco più di due secondi di distacco dal leader provvisorio sulla vettura di Stoccarda. Ma al pit stop ad attendere Agostini, destinato a subentrare a Drudi, c'era una attesa supplementare di 30" per il doppio podio ottenuto da Agostini e Daniel Mancinelli a Misano Adriatico e per il successo del sabato in Toscana. Oggi la sorte non faceva regali al veneto, che rientrava in pista sesto mentre iniziava a cadere qualche goccia di pioggia, che al ventesimo giro si faceva più insistente ma poi smetteva. La parte finale della corsa, con tutti gli avversari abbastanza sgranati rispetto all'Audi, era soprattutto una corsa ad evitare passi falsi. Nonostante questo Agostini concludeva settimo con 32 secondi di divario dalla Mercedes AMG vincente di Lorenzo Ferrari, subentrato a Spinelli.


E proprio il pilota della vettura della stella a tre punti insieme ad Agostini si sta rivelando il protagonista di un duello tra speranze dell'automobilismo italiano. Al giro di boa della metà stagione, Agostini ha vinto due volte la gara del sabato (cambiando team mate) e l'emiliano ha vinto due volte la gara della domenica (a sua volta cambiando co-pilota, con Daniel Zampieri qui sostituito da Spinelli). Un duello che grazie al podio di Misano vede il pilota Audi Sport Italia però meglio piazzato in classifica generale, con Agostini a quota 56 punti e Ferrari a 47. A 32 punti c'è un "mucchio selvaggio" appaiato con Nemoto/Tujula (Lamborghini/Huracan), Rovera/Roda (Ferrari) e Mancinelli. La prossima tappa del GT Sprint è prevista tra due settimane, a Monza.

GARA DUE
1. Ferrari/Spinelli (Mercedes AMG) 28 giri in 52'44"652 media oraria 167,063 km/h
2. Galbiati/Venturini (Lamborghini) 6"827
3. Kroes/Pulcini (Lamborghini) 7"290
4. Rovera/Roda (Ferrari)17"873
5. Comandini/Zug (BMW) 18"057
6. Nemoto/Tujula (Lamborghini) 18"401
7. DRUDI/AGOSTINI (AUDI) 32"438
8. Di Amato/Vezzoni (Ferrari) 56"828
9. Mann/Cressoni (Ferrari) -1 giro
10. Cazzaninga/Marcucci (Lambo.) -1 giro

CLASSIFICA CAMPIONATO CONDUTTORI GT3 SPRINT DOPO 4/8 GARE (punti) [posizione precedente]
1. AGOSTINI (56) [1]
2. Ferrari (47) [3]
3. MANCINELLI (32) [2]
3. Nemoto/Tujula (32) [3]
3. Roda/Rovera (32) [5]
6. Galbiati/Venturini (30) [10]
6. Kroes/Pulcini (30) [9]
8. Comandini/Zug (28) [6]
9. DRUDI (24) [7]
10. Zampieri (20) [7]

Scarperia e S. Piero (FI) - domenica 4 ottobre 2020


 

Al Mugello entusiasmante seconda vittoria consecutiva Audi, ma risultato sub-judice

 

• A firmare il gran finale come nella prima trasferta di stagione ancora un Mattia Drudi in spolvero; il risultato di oggi conferma Riccardo Agostini leader della classifica in cui difende lo "scudetto" dello scorso anno

Sabato a due facce nel Campionato Italiano GT Sprint al Mugello per Audi Sport Italia: concluso in bellezza sotto la bandiera a scacchi con la seconda vittoria in tre corse disputate finora e la seconda consecutiva sul tracciato toscano. Ma a giochi fatti sono stati attribuiti alla vettura vincente 5" di penalità per una asserita irregolarità nella procedura di effettuazione del cambio gomme, da rain a slick, avvenuta durante la lunga sosta prevista per avvicendare Riccardo Agostini e Mattia Drudi: con quei secondi aggiunti al risultato ottenuto sul traguardo l'Audi scivolerebbe al quarto posto finale. Un risultato che non avrebbe premiato a sufficienza l'impegno dei piloti, con Drudi ad affiancare con straordinaria determinazione un Agostini che oggi comunque vada in archivio il risultato (con classifica sub-judice visto che il team ha appellato il provvedimento disciplinare) ha mantenuto il proprio primato nella classifica piloti. E proprio al padovano campione in carica era toccato di stringere i denti nel primo turno di corsa dopo essere partito dalla terza posizione, che gli andava stretta perché in qualifica l'arrivo della pioggia gli aveva impedito di dare la caccia a una pole position che appariva alla sua portata dopo l'eccellente venerdì di prove libere. Ma fin dall'inizio le cose si sono complicate con un contatto alla seconda curva con la BMW M6 GT3 di Comandini/Zug, che aveva conteso fino all'ultimo istante alla R8 LMS GT3 il successo nella precedente corsa toscana, a luglio. Con le gomme da pioggia su una pista che asciugava Agostini ha speso il suo tempo a contenere i danni, rientrando ai box settimo con poco più di 20" da una coppia di Lamborghini al comando in quella fase.

Al pit stop Drudi saliva dopo una attesa supplementare di 20" per il doppio podio ottenuto da Agostini e Daniel Mancinelli a Misano Adriatico e per il veloce romagnolo le speranze potevano limitarsi a sperare di rimontare fino al quarto, quinto posto, ripartendo dal decimo assoluto. Ma da 16.imo al 18.imo passaggio l'intervento della safety car ricompattava il gruppo e di fatto annullava l'handicap tempo di Misano. Per Drudi era quindi l'occasione di rimontare dal quinto posto al momento in cui la bandiera verde sventolava a un terzo alle spalle della Mercedes AMG di Ferrari/Spinelli a cui subito insidiava la posizione. Al ventiduesimo giro Drudi scavalcava la rivale di Stoccarda e si accodava alla Lamborghini di Tujula/Nemoto partita in pole e al comando fino al penultimo giro ma agganciata prima della curva Bucine e superata sul rettilineo dei box per consegnare alla squadra con al timone Ferdinando Geri un ulteriore successo al cardiopalma. Il Team Principal romano di certo si sta abituando e forse metterebbe la firma sulle emozioni che gli danno Drudi, Agostini (e Mancinelli oggi assente). Ma avrebbe fatto volentieri a meno di dover attendere più dei 52 minuti di gara di oggi sulla pista toscana per sapere definitivamente se i suoi piloti sono davvero arrivati primi.
 
     
GARA UNO
1. DRUDI/AGOSTINI (AUDI) 24 giri in 52'24"489 media oraria 142,753 km/h
n.b. risultato della gara sub-judice
2. Nemoto/Tujula (Lamborghini) "600
3. Kroes/Pulcini (Lamborghini) 3"467
4. Ferrari/Spinelli (Mercedes AMG) 4"115
5. Venturini/Galbiati(Lamborghini)21"305
6. Cressoni/Mann (Ferrari) 14"936
7. Michelotto/Hudspeth (Ferrari) 26"109
8. Rovera/Roda (Ferrari) 31"201
9. Cazzaniga/Marcucci(Lambo.) 31"471
10. Di Amato/Vezzoni (Ferrari) 36"661

CLASSIFICA CAMPIONATO PILOTI GT3 SPRINT DOPO 3/8 GARE (punti) [posizione precedente]
1. AGOSTINI (52) [1]
2. MANCINELLI (32) [1]
3. Ferrari (27) [4]
3. Nemoto/Tujula (27) [5]
5. Roda/Rovera (25) [2]
6. Comandini/Zug (22) [2]
7. DRUDI (20) [NC]
7. Zampieri (20) [4]
9. Kroes/Pulcini (18) [9]
10. Galbiati/Venturini (15) [6]
11. Michelotto/Hudspeth (13) [7]

Scarperia e S. Piero (FI) sabato 3 ottobre 2020

Abbonamento alla seconda fila per i piloti Audi Sport Italia in un Mugello capriccioso

• Con la pioggia sfumano le possibilità di pole position di Riccardo Agostini
• A Mattia Drudi tocca un turno assillato da bandiera rossa e virtual safety car

Dopo i due primi posti delle prove libere del venerdì i piloti Audi Sport Italia erano fiduciosi nel potenziale della loro R8 LMS GT3, ma i capricci del tempo ci hanno messo lo zampino limitando il risultato alla seconda fila sia per il leader del Campionato Italiano GT Sprint Riccardo Agostini sia per il driver della casa tedesca Mattia Drudi. È stato Agostini il primo a cimentarsi col tracciato toscano, ancora asciutto malgrado le nubi molto minacciose. Il veneto si è insediato nelle zone alte della classifica subito alle spalle del primo leader provisorio della qualifica uno: Stefano Comandini. Ma non è stato dalla sua BMW M6 GT3, di norma sempre a suo agio al Mugello, che Agostini doveva guardarsi stavolta: mentre si fermava ai box per montare gomme fresche al comando andava la Ferrari 488 di Alessio Rovera (1'49"997) subito sorpassata dalla Migliore Lamborghini, quella di Yuki Nemoto (1'49"588). Agostini (1'49"943) e Danny Kroes su un'altra Lamborghini (1'49"669) sembravano avere il passo per controbattere alla Huracan del giapponese, ma a meno di tre minuti dalla bandiera a scacchi iniziava a piovere e le loro aspirazioni sfumavano, col padovano terzo in griglia dietro alle Huracan.

La seconda qualifica era ancora più caotica, perché alla pioggia rada dei primi minuti subentravano veri scrosci che provocavano uscite, una bandiera rossa ed una safety car virtuale. Per Mattia Drudi quindi le esperienze sul bagnato delle scorse settimane a Spa, Nürburging e Zandvoort non potevano trasformarsi in crono da prima fila per mancanza di opportunità, col giro migliore (2'16"182) ottenuto proprio sotto la bandiera a scacchi valido solo per un quarto posto distante dalla pole position della Lamborghini Huracan di Kikko Galbiati (2'11"347), realizzato nelle primissime battute del quarto d'ora a disposizione. Con la mattina chiusa con due occasioni mancate, il compito dei piloti Audi si farà più difficile oggi pomeriggio quando alle 17.15 partirà la terza gara stagionale del GT Sprint tricolore (con diretta streaming o sul canale 228 del satellitare Sky), che i due giovani piloti dei quattro anelli affronteranno con 20" di handicap tempo da scontare al pit stop per i risultati di Misano Adriatico ottenuti da Agostini e Daniel Mancinelli. Con Agostini oggi 10 punti davanti ai piloti BMW ed al resto degli inseguitori ogni posizione guadagnata sarà un capitale prezioso.

Scarperia e S. Piero (FI) — sabato 3 ottobre 2020

 

PER AVERE INFORMAZIONI AGGIORNATE SULLE NOSTRE GARE,
POTETE ISCRIVERVI QUI ALLA NEWSLETTER DI AUDI SPORT ITALIA.

 


   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960