;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Pergusa | Endurance
modulo stampa invia

Sulla prima del Campionato GT Endurance la firma della R8 LMS di Agostini, Drudi e Ferrari

• A Pergusa inizio difficile ma finale in crescendo trionfale per l'Audi partita in seconda fila, che supera le difficoltà della pista siciliana e uno "scontro in famiglia"
• Ritiro per la R8 LMS di Basz/Postiglione/Salaquarda dopo un contatto a inizio gara con la vettura dei compagni di colori alla curva sette del tracciato ennese

Prima vittoria stagionale per Audi Sport Italia e anche primo successo di sempre sulla pista siciliana in una gara valida per un campionato tricolore nella storia della squadra che difende i colori dei quattro anelli. Nonostante il parco partenti non affollato, a Pergusa tre ore di corsa si sono rivelate quasi un triathlon da ironmen più che un tradizionale appuntamento Endurance e alla fine ad avere più "fisico" sono stati Lorenzo Ferrari, Riccardo Agostini e Mattia Drudi, saliti in auto in quest'ordine e in grado di superare imprevisti e trabocchetti della giornata.
Il primo imprevisto, dopo neanche dieci minuti, ha avuto per protagoniste proprio le due R8 LMS, partite in seconda e terza fila. Ferrari, terzo in griglia, nelle battute iniziali difendeva la quarta posizione, mentre il compagno Filip Salaquarda, sesto in griglia aveva guadagnato un posto al semaforo e con le gomme subito in temperatura adeguata si sentiva molto fiducioso del grip e delle performance della sua Audi e in grado di andare a inseguire i leader. Così il ceco ha pensato di superare Ferrari all'interno alla variante Proserpina, e il piacentino che tutto si aspettava tranne un tentativo in quel punto, ha seguito la sua traiettoria normale: le due Audi sono venute a contatto e la vettura di Salaquarda è rimasta immobilizzata, con fine della corsa sul posto sua e in anticipo per Karol Basz e Vito Postiglione. La direzione corsa ha verificato l'episodio e ha considerato l'attacco del pilota ceco un incidente di gara.
Ferrari nel contatto alla curva sette ha perso due posizioni e sesto ha concluso il suo turno, staccato di 25" dai leader della classifica. In una gara diversa forse sarabbe stato un problema, ma oggi in Sicilia era una giornata per chi non gettava la spugna e Riccardo Agostini ha guidato da par suo per ridurre il gap dai primi della graduatoria. E due brevi safety car lo hanno aiutato a portarsi a ridosso dei primi, mentre tra gli avversari erano numerosi gli errori di guida e i problemi meccanici. Così nel finale della seconda ora, quando la seconda safety car usciva di scena, a giocarsi la vittoria c'era l'Audi N.12 che inseguiva a un pugno di secondi la Lamborghini di Amici/Di Folco/Middleton. La squadra dei quattro anelli azzeccava anche la scelta di ritardare il cambio pilota tra il padovano e Drudi, che saliva in macchina per i 50 minuti finali ritornando in pista davanti alla rivale di Sant'Agata. Il romagnolo teneva un passo molto elevato malgrado le innumerevoli difficoltà proposte dalla pista old style e da gomme che sentivano il caldo ormai estivo per la prima volta oggi. Drudi precedeva di 7"402 la Ferrari di Fisichella/Gai/Zampieri che scavalcava la Lamborghini penalizzata di 5" per aver sorpassato con bandiere gialle.
Il ritorno al successo della R8 LMS N.12 ha dato alla squadra di Emilio Radaelli la possibilità di dedicare la vittoria a Volker Nossek, tecnico di pista Audi Sport prematuramente scomparso (e ricordato sui cofani delle auto da corsa tedesche), che negli anni di gara delle 80 Competition e A4 Quattro aveva assistito la squadra italiana coi suoi consigli ed informazioni tecniche tsnte volte proprio a Pergusa e in altre piste tricolori.


CLASSIFICA GARA
1. AGOSTINI/DRUDI/FERRARI (AUDI) 105 giri 3.01"18.426 media 172,001 km/h
2. Fisichella/Gai/Zampieri (Ferrari) a 7"402
3. Amici/Di Folco/Middleton (Lamborghini) a 8"056
4. Fuoco/Hudspeth/Schreiner (Ferrari) a 1'26"857
5. Earle/Perel (Ferrari) a 2 giri
6. Barbolini/De Marchi/Risitano (Ferrari) a 8 giri
7. Fascicolo/Neri/Nilsson (BMW) a 12 giri
8. Perolini/Negro/Veglia (Lamborghini) a 22 giri
R. Cressoni/Mann/Mann (Ferrari) n.c. a 48 giri
R. BASZ/POSTIGLIONE/SALAQUARDA (AUDI) a 102 giri

CLASSIFICA CAMPIONATO CONDUTTORI GT3 ENDURANCE DOPO 1/4 GARE:
1. AGOSTINI/DRUDI/FERRARI  20 punti
2. Fisichella/Gai/Zampieri  15 p.
3. Amici/Di Folco/Middleton 12 p.
4. Fuoco/Hudspeth/Schreiner 7 p.
5. Earle/Perel  5 p.
 
Pergusa (EN), domenica 23 maggio 2021


 

Seconda e terza fila per le due R8 LMS di Audi Sport Italia nell'avvio Endurance 2021

 

Nel weekend di rientro del GT3 a Pergusa, terzo tempo in qualifica per Riccardo Agostini, Mattia Drudi e Lorenzo Ferrari, che hanno inseguito la prima fila fino all'ultima sessione
• Sesto tempo sulla pista siciliana per il nuovo trio formato da Karol Basz, Vito Postiglione e Filip Salaquarda, col ceco all'esordio nel tricolore e il polacco coi quattro anelli


La gara Endurance che si svolgerà domenica mattina a partire dalle 11:00 sull'asfalto steso attorno al lago di Pergusa vedrà in pole la BMW di Comandini/Spengler/Zug, con un tempo totale accumulato dai tre piloti di 4'43"534. La meglio piazzata delle due Audi R8 LMS sarà quella di Agostini/Drudi/Ferrari (4'45"123), mentre l'altra vettura tedesca nelle mani di Basz/Postiglione/Salaquarda partirà in terza fila col sesto tempo di giornata (4'46"071).
Il miglior tempo nella prima sessione è stato ottenuto dalla Ferrari di Matteo Cressoni (1'34"713) con Lorenzo Ferrari e Filip Salaquarda primi uomini Audi a misurarsi col tracciato siciliano (a lungo inutilizzato dal GT tricolore). Qualche tempo cancellato durante la sessione e una interruzione per una bandiera rossa non hanno aiutato a prendere il ritmo, con Salaquarda sesto alla fine (1'35"695) e Ferrari ottavo (1'35"985). A subentrare ai due toccava a Karol Basz, alla prima qualifica con una R8 LMS, e Riccardo Agostini. Entrambi i piloti dei quattro anelli hanno saputo adeguarsi a una pista che perdona molto poco, col padovano che a tratti è anche stato brevemente leader prima di terminare al terzo posto (col tempo di 1'34"624) mentre il polacco ha terminato quinto (1'35"894) una sessione conclusa in testa dalla Lamborghini Huracan di Stuart Middleton grazie a un 1'34"083 ottenuto in zona Cesarini. Coi risultati di Agostini e Basz le rispettive vetture nella classifica combinata facevano progressi salendo al quarto posto e al sesto.
A migliorare posizione nella terza sessione era la vettura di Mattia Drudi, che subentrava ad Agostini, salita terza nel computo totale, mentre Vito Postiglione risultava sesto assoluto e miglior pilota Audi (1'34"482) in un turno in cui la vettura più veloce era la Ferrari di Antonio Fuoco (1'33"061)- Se la vettura del Cavallino era fuori portata, per il romagnolo dell'Audi nella prima parte della sessione dar la caccia alla prima fila non sembrava un obiettivo irraggiungibile: ma a metà sessione un avversario portava in pista un grosso sasso che danneggiava splitter e fondo piatto della R8 LMS. Il pilota ufficiale della casa tedesca constatava la perdita di efficienza aerodinamica e doveva quindi accontentarsi del settimo posto finale (1'34"514); se bastava per il terzo posto sulla griglia di domenica mattina non era però sufficiente a insidiare la seconda posizione della Ferrari Easy Race di Crestani/Filippi/Greco.

Pergusa, sabato 22 maggio 2021

 

Inizierà nel cuore della Sicilia la stagione 2021 di Mattia Drudi, Filip Salaquarda e Karol Basz con Audi Sport Italia

• A Pergusa il romagnolo rientra nel tricolore affiancando Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari, duo partito in bellezza
• Novità alla 3 Ore: accanto ai veterani Vito Postiglione e al ceco Filip Salaquarda, debutto Audi per il polacco Karol Basz


Iniziata a Monza la stagione tricolore GT Sprint a Monza due settimane fa, adesso toccherà all'Endurance scaldare i motori, con la 3 Ore in programma domenica 23 maggio all'autodromo di Pergusa. Sul tracciato che si dipana attorno all'omonimo lago, l'ultima presenza dei quattro anelli risale all'ottobre 2012, quando Audi Sport Italia marcò il suo unico successo sulla pista siciliana grazie all'enfant du pays Davide Di Benedetto nella corsa valida per il campionato internazionale GT al tempo organizzato dal promoter romano Maurizio Flammini.

Tre dei quattro piloti Audi Sport Italia presenti a Monza saranno al via anche in Sicilia. Rispetto alla trasferta che ha aperto la serie parallela, Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari (primi ex-aequo in Campionato GT Sprint) avranno per la prima volta la possibilità di dividere il volante con Mattia Drudi: il ventiduenne romagnolo tornerà insieme ai giovani compagni di colori sulle piste italiane in ogni occasione in cui i suoi impegni di pilota ufficiale della casa di Ingolstadt glielo consentiranno.

Sull'altra vettura tedesca tornerà Vito Postiglione, secondo in classifica provvisoria GT Sprint a un punto dai leader. Il quarantaquattrenne pilota lucano avrà accanto Filip Salaquarda, trentasettenne ceco che conosce a menadito la R8 LMS, avendo su questo stesso telaio disputato le passate stagioni del campionato GT3 tedesco. Da Pergusa ai due veterani si affiancherà il ventinovenne Karol Basz: il pilota polacco sarà al debutto sull'Audi GT3, ma non è certo digiuno di esperienza sulle auto da corsa a ruote coperte, dove anzi si è segnalato con ottime performance nel recente passato al volante della vettura "cugina" che nasce a Sant'Agata Bolognese. In alcune occasioni ha anzi formato equipaggio proprio con Postiglione e con risultati favorevoli per entrambi.

GLI ORARI

 

SABATO 22 MAGGIO
09.00-10.00 prove libere
11.40-12.40 prove libere
13.35-14-35 prove libere
18.00-19.05 qualifiche
DOMENICA 23 MAGGIO
11.00 gara (180 minuti)
 

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960