;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Mugello | Endurance
modulo stampa invia

Una domenica piena di imprevisti al Mugello fa sfuggire la vittoria alle Audi R8 LMS GT3


• Primo posto sotto alla bandiera a scacchi per Vito Postiglione, Karol Basz e Filip Salaquarda, ma dopo una penalità al pit-stop la classifica finale detta: quarti
• Un'uscita di strada ferma dopo soli quattordici giri la rincorsa di Lorenzo Ferrari, Riccardo Agostini e Mattia 
Drudi, partiti in pole position sulla pista toscana

Doppia delusione al Mugello per i due equipaggi Audi Sport Italia: partiti dalla pole position, Lorenzo Ferrari, Riccardo Agostini e Mattia Drudi non hanno potuto difendere il primo posto in campionato meritato col successo iniziale a Pergusa perché il piacentino è stato tradito da un'uscita di pista dopo quattordici giri alla esse Casanova/Savelli. Questo non gli ha permesso di continuare, né ai compagni di colori di mettersi al volante. La sfortuna dell'equipaggio della R8 LMS numero 12 peraltro sembrava poter essere compensata dalle prospettive della vettura gemella numero 14 di lottare per la vittoria: ma una penalità al secondo e ultimo pit-stop, con ripartenza anticipata, ha comportato che Vito Postiglione pur primo sotto la bandiera a scacchi sia in realtà stato classificato quarto coi compagni di avventure Karol Basz e Filip Salaquarda.

La fase iniziale della 3 Ore Endurance del Mugello ha visto al comando la Lamborghini di Middleton/Amici/Di Folco, che ha poi vinto la corsa portandosi in testa alla classifica provvisoria di campionato, ma le due Audi erano concorrenziali rispetto alla vettura bolognese e alla muta di Ferrari 488 presenti: il polacco Basz occupava a lungo la seconda posizione e fissava anche il giro veloce della corsa, prima di restituire la vettura a Salaquarda, mentre anche Ferrari finché era in lizza restava col podio nel mirino. A scombussolare le cose ci si metteva una pioggia intermittente: era molto bravo il ceco Salaquarda a misurarsi su una pista umida con gomme da asciutto contro la Lamborghini poi vincitrice e contro la Ferrari di Fisichella/Zampieri/Gai, che ha concluso la sua domenica seconda assoluta. Salaquarda riconsegnava la sua Audi a Postiglione in lizza per la vittoria e il lucano tornava in pista secondo, ma al sessantaseiesimo giro saltava la Ferrari di Vezzoni/Di Amato per portarsi davanti a tutti. Purtroppo, con la penalità da scontare per il rientro in pista troppo repentino, finire davanti a tutti non bastava e sul monitor per la R8 LMS N.14 la classifica diceva: quarti. Nella classifica di campionato i vincitorie della Huracan Middleton/Amici/Di Folco salgono a 32 punti davanti a Fisichella/Zampieri/Gai a quota 30, mentre terzo è il trio Audi Agostini/Drudi/Ferrari a 20 punti.

 
CLASSIFICA GARA
1. Di Folco/Middleton/Amici (Lamborghini) 92 giri in 3.00'14.991 media 160,624 km/h
2. Fisichella/Zampieri/Gai (Ferrari) 1.694
3. Mann/Cressoni (Ferrari) 2.625
4. BASZ/POSTIGLIONE/SALAQUARDA (AUDI) 3.196
5. Piccini/Schiavoni/Mastronardi (Ferrari) 51.728
6. Greco/Crestani/Filippi (Ferrari) 1 giro
7. Schreiner/Fuoco/Hudspeth (Ferrari) 2 giri
8. Di Amato/Vezzoni (Ferrari) 2 giri
9. Earle/Perel/Schirò (Ferrari) 3 giri
10. Zanotti/Magnoni (Honda) 3 giri
RIT. AGOSTINI/DRUDI/FERRARI (AUDI)
 
CLASSIFICA CONDUTTORI DOPO 2/4 GARE (punti) [posizione precedente]
1. Amici/Di Folco/Middleton 32 punti [2]
2. Fisichella/Zampieri/Gai 30 p. [3]
3. AGOSTINI/DRUDI/FERRARI 20 p. [1]
4. Cressoni/Mann 12 p. [-]
5. Hudspeth/Fuoco/Schreiner 11 p. [4]
6. Earle/Perel 8 p. [9]
7. BASZ/POSTIGLIONE/SALAQUARDA 7p. [-]
8. Piccini/Mastronardi/Schiavoni 6p. [-]
9. De Marchi/Risitano/Barbolini 5p.[7]
10. Greco/Crestani/Filippi 5 p.[-]
 
Scarperia e S. Piero (FI), domenica 4 luglio 2021


Nell'Endurance del Mugello un anno dopo si replica la pole position dei quattro anelli

• I leader del campionato Agostini/Drudi/Ferrari davanti a tutti sulla pista toscana, dove domani però li attende la "cattiva compagnia" di un pesante handicap-tempo
• Terzo posto per la R8 LMS di Basz/Postiglione/Salaquarda: senza handicap-tempo saranno la carta più valida della casa tedesca per un podio che si annuncia bollente


Dopo un dominio iniziale delle Ferrari 488 nella prima sessione di prove ufficiali, sulla pista di casa i Cavallini Rampanti sono stati scavalcati dalle due R8 LMS GT3 e dalla migliore Lamborghini Huracan, che alla fine occupano le prime tre posizioni della classifica odierna che ha definito la griglia della seconda corsa della stagione tricolore Endurance Gran Turismo. Come un anno fa al Mugello alla fine ha prevalso l'Audi N.12, con Riccardo Agostini, Mattia Drudi e Lorenzo Ferrari che hanno realizzato un tempo totale di 5'22"156 precedendo la vettura bolognese di Amici/Di Folco/Middleton (5'21"735) e i compagni di colori Karol Basz, Vito Postiglione e Filip Salaquarda (5'22"156). Domani (dalle 14:00 con diretta Sky e streaming) però i piloti della R8 LMS N.12 dovranno venire a patti con 30" di handicap-tempo meritato con la vittoria all'esordio a Pergusa. Così a lottare più duramente per il podio con la migliore Lamborghini e con una muta di Ferrari sarà probabilmente la R8 LMS N. 14, ancora a caccia del primo centro in questo 2021 tricolore.

Nella prima sessione a fissare la pole provvisoria era stata la Ferrari di David Fumanelli (1'46"385), davanti ai compagni di marca Daniele Di Amato e David Perel; Drudi al quarto posto è stato il pilota più vicino alle macchine di Maranello, con un crono di 1'46"896 ottenuto malgrado nell'ultimo settore il grip dei suoi pneumatici non fosse più ideale. Settima posizione per il suo collega Postiglione il cui tempo di 1'47"093 si sarebbe poi rivelato il più basso del suo line-up. Nella seconda sessione è però spuntata la Lamborghini con Alberto Di Folco autore del miglior tempo (1'46"749) e Agostini che correva qualche rischio per ottenere la seconda posizione con un crono (1'46"855) che gli permetteva di portare la sua Audi dalla quarta alla prima posizione nel totale (3'33"751 il parziale). Mentre Basz concludeva quinto ma infastidito per il traffico che non gli consentiva di scendere sotto a 1'47"337, il trio italiano della R8 LMS si trovava come rivali dirette la Ferrari del trio femminile Bovy/Frey/Gatting (3'34"153) e la Huracan autrice del miglior tempo nella sessione centrale (3'34"643). A decidere erano quindi Ferrari e il britannico Middleton salito sulla vettura di Sant'Agata: finivano rispettivamente nono (1'47"475) e settimo, il che consegnava al piacentino e ai suoi compagni la pole, nonostante il giovane pilota Audi avesse corso un rischio nell'ultimo settore del giro buono (che si sarebbe rivelato superfluo col senno di poi). Le ragazze della Ferrari venivano scavalcate dalla R8 LMS di Salaquarda e colleghi, nonostante il pilota ceco (1'47"726) non fosse contentissimo dell'assetto della sua vettura. Miglior tempo di sessione ancora per i ferraristi Fumanelli (1'45"776) e Di Amato (1'45"897): non una sorpresa perché erano anche tra i pochi piloti di vertice a guidare due turni invece di uno solo, un vantaggio non indifferente ma che non ha avuto influenza sulle primissime file della griglia di domani perché ad entrambi nel secondo turno sono subentrati piloti gentleman.

Scarperia e S. Piero /FI), sabato, 3 luglio 2021

 

GLI ORARI

 

VENERDI 2 LUGLIO
11:40-12:40 prove libere
16.30-17.30 prove libere
SABATO 3 LUGLIO
09:00-10:00 prove libere
13:55-15:00 qualifiche
DOMENICA 4 LUGLIO
14:00 gara (180 minuti)

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960