;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Imola | GT Open
modulo stampa invia

Collisioni e forature affliggono la seconda gara GT Open del duo Audi Sport Italia


• A Imola una collisione ferma troppo presto un Riccardo Agostini partito in prima fila, mentre ulteriori forature pregiudicano il turno di Lorenzo Ferrari

La partenza in prima fila è stato il punto più alto del pomeriggio sul Santerno di Audi Sport Italia, grazie alla buona prova di Riccardo Agostini in qualifica, secondo alle spalle del danese Schandorff. Al semaforo però le prime posizioni venivano occupate dalla Lamborghini del poleman e di Beretta e dalla McLaren di Millroy/Irebe e il padovano si trovava subito a dover sopportare la pressione della Mercedes AMG di Loris Spinelli, vincitore di entrambe le corse precedenti, ieri a Imola e ancor prima a Budapest. Al terzo passaggio alla curva Tosa l'abruzzese spingeva l'Audi in testacoda (manovra per cui veniva poi penalizzato dalla direzione gara), e così l'ex-compagno di squadra ai tempi della comune militanza in Lamborghini precipitava al nono e penultimo posto. Il pilota veneto con una rimonta furibonda dopo venti minuti di gara si era riportato in quinta posizione, ma al momento del pit-stop aveva la prima sorpresa, con un rientro anticipato dovuto a una foratura. Lorenzo Ferrari, che prendeva il volante in sesta posizione, prendeva subito un buon ritmo, ma al ventiseiesimo passaggio doveva ancora effettuare una fermata imprevista, ancora per problemi alle gomme posteriori, questa volta con una doppia foratura e rientrava in nona posizione, con ogni speranza di podio ormai sfumata, ma almeno potendo ricominciare a guidare con passo di rivali che si aggiudicavano le migliori posizioni. Tra i quali c'era la Porsche dei vincitori Soucek/Al Zubair, unici tra gli equipaggi che partivano nelle prime file senza handicap tempo da scontare al pit stop a parte proprio la R8 LMS di Agostini e Ferrari, che proprio per questo ripartono da Imola con un conto in sospeso con la sorte.

     
GARA DUE
1. Soucek/Al Zubair (Porsche) 35 giri in 1.00'54.681 media 169,244 km/h
2. Beretta/Schandorff (Lamborghini) 1.507
3. Loris Spinelli (Mercedes AMG) 11.296
4. Nemoto/Moulin (Lamborghini) 15.650
5. Moller/Paverud (Honda) 39.035
6. Scholze/Liebhauser(Mercedes) 59.465
7. Osborne/Moss (McLaren) 1'07.830
8. Iribe/Millroy (McLaren) 1'10.522
9. AGOSTINI/FERRARI (AUDI) 1'21.865
10. Giuseppe Cipriani (Lamborghini) -1 giro

Imola (BO) - domenica 25 luglio 2021


A Imola esordio GT Open con quarto posto finale per la R8 LMS GT3 di Audi Sport Italia

• La vettura dei quattro anelli parte in seconda fila, ma tempo perso al pit-stop costa a Lorenzo Ferrari e Riccardo Agostini una opportunità concreta di lottare per il podio

Dopo il debutto in grande stile ieri nella giornata di prove libere del GT Open, concluse sempre al vertice, Audi Sport Italia oggi ha assaggiato anche il rovescio della medaglia di un esordio in una serie internazionale prestigiosa e combattuta. La mattina era cominciata con un buon terzo tempo di Lorenzo Ferrari in qualifica, e il piacentino e Riccardo Agostini (che domattina qualificherà la vettura per la griglia della seconda corsa) speravano di poter siglare la prima giornata con, almeno, un podio. Ma anche continuare a occupare la terza posizione si è rivelato subito complicato per Ferrari: scavalcato al via dalla Porsche Lechner e poi frustrato nei tentativi di riprendere il terzo posto ad Andy Soucek, che poi nella stessa posizione ha concluso la corsa di oggi insieme ad Al Faisal Al Zubair. Il superiore spunto velocistico dell'auto dello spagnolo non ha permesso a Ferrari che di ridurre a pochi decimi il gap da recuperare prima del pit stop, quando i due sono risaliti al primo e secondo posto perché preceduti nelle soste dai leader: la Mercedes AMG di Loris Spinelli e la Lamborghini di Beretta/Schandorff, che hanno finito nella stessa posizione a fine gara. I pochi decimi da recuperare al leader di Ferrari si sono purtroppo trasformati in molti incolmabili secondi per Agostini: il suo rientro è stato ritardato da due separati problemi a una pistola e a un dado che gli sono costati oltre 20" di divario. Non è servito a molto quindi al padovano, se non a far capire che il potenziale per una domenica dall'esito molto migliore c'è, dimostrarsi il più veloce in pista nella fase finale del suo turno, mettendo a segno il miglior giro dell'equipaggio proprio sotto la bandiera a scacchi.
 
     
GARA UNO 
1. Loris Spinelli (Mercedes AMG) 41 giri in 1.11'33.511 media 180,310 km/h
2. Beretta/Schandorff (Lamborghini) 4.407
3. Soucek/Al Zubair (Porsche) 6.403
4. AGOSTINI/FERRARI (AUDI) 11.611
5. Nemoto/Moulin (Lamborghini) 40.222
6. Moller/Paverud (Honda) 56.821
7. Osborne/Moss (McLaren) 1'05.745
8. Scholze/Liebhauser(Mercedes)1'06.001
9. Irebe/Millroy (McLaren) 1'11.134
10. Giuseppe Cipriani (Lamborghini) 1 giro

Imola (BO) - sabato 24 luglio 2021

 

A Imola Audi Sport Italia attesa all'esordio nel weekend dell'International GT Open

• Sul tracciato del Santerno ancora insieme il campione in carica del GT Sprint italiano Riccardo Agostini e il pilota emergente della serie tricolore Lorenzo Ferrari, che si misureranno con la concorrenza del probante campionato Gran Turismo continentale

Di fatto la si potrà considerare una occasione per celebrare in pista, piuttosto che in un ristorante, il titolo italiano conduttori GT Sprint 2020 garantito a Riccardo Agostini lo scorso 12 luglio dal giudizio del Collegio di Garanzia dello Sport a Sezioni Unite. Il Team Principal Ferdinando Geri, determinante nel portare alla squadra dei quattro anelli il padovano, ha deciso che non ci fosse modo migliore per festeggiare: portandolo a misurarsi con una serie internazionale di alto livello e facendo fare esperienza preziosa al giovane Lorenzo Ferrari che, come Agostini, è arrivato sulla R8 LMS GT3 grazie al manager romano. Così, a due anni di distanza da una parentesi nella serie sprint SRO conclusa senza troppa fortuna a Misano Adriatico, Audi Sport Italia sabato e domenica all'autodromo Enzo e Dino Ferrari aggiungerà ai calendari tricolori 2021 una tappa internazionale e con l'intenzione di ben figurare. E anche di preparare la ripresa della stagione nazionale, il cui "girone di ritorno" partirà sullo stesso tracciato il primo fine settimana di settembre. Peraltro tra International GT Open e GT Sprint tricolore ci saranno alcune differenze sostanziali: a cominciare dalla fornitura di pneumatici (Michelin per la serie organizzata e promossa da GT Sport) e dalla scheda tecnica dell'Audi GT3, col Balance of Performance che prevederà un peso minimo inferiore di 20 chili per la vettura di Ingolstadt rispetto a quanto portato sulle bilance nell'ultima trasferta italiana al Mugello. Insomma: l'esperienza dell'esordio nell'Open si può anche interpretare come un vero e appassionante appuntamento one-off da vivere senza bizantinismi e che Agostini, Ferrari e team potranno godersi minuto per minuto.

Nibbiola (NO) - lunedì 19 luglio 2021

 

PER RICEVERE INFORMAZIONI AGGIORNATE SULLE NOSTRE GARE,
POTETE ISCRIVERVI QUI ALLA NEWSLETTER DI AUDI SPORT ITALIA.


   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960