;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Monza
stampa invia

Audi in forma smagliante a Monza: doppio podio e doppia vittoria di classe per le R8

 

• Benoît Tréluyer, Vittorio Ghirelli a due decimi dalla prima vittoria assoluta in SGT3 
• Davide Di Benedetto, Michele Merendino ci hanno preso gusto con la R8 LMS ultra


Il weekend sulla storica pista brianzola è stato bollente, ed altrettanto lo erano le coppie di piloti Audi Sport Italia e le loro auto. Nella classe regina SGT3 Pro le due giornate hanno prodotto due giri veloci e due secondi posti per Benoît Tréluyer e Vittorio Ghirelli, ma non la sospirata vittoria. Sabato ci si era messa di mezzo una foratura lasciando il duo dei quattro anelli a soli 3" dalla Ferrari 488 vincente con Matteo Malucelli ed Eddie Cheever III, a rinfocolare la voglia di vincere della squadra del monzese Emilio Radaelli.

E oggi le cose erano iniziate per il verso giusto giustificando la fiducia quando Ghirelli, partito in prima fila, prendeva brillantemente il comandoin prima variante per non mollarlo più fino alla fine del suo impeccabile e velocissimo turno. Il tre volte vincitore di Le Mans, subentrato al giovane di Fasano, rientrava davanti alla 488 di Stefano Gai, e nel giro di un paio di passaggi l'Audi e la Ferrari si portavano davanti a tutti. Ma la direzione gara infliggeva una penalità di 3"414 secondi all'Audi N.8 per la procedura non ortodossa con cui aveva completato il pit-stop e quindi il francese sapeva che non sarebbe bastato precedere il campione italiano in carica, ma che avrebbe dovuto precederlo di almeno 3"5. Sarebbe stata un'impresa alla portata dell'R8 LMS forse, se una imprevista fase di safety-car durata un paio di giri non avesse ridotto ulteriormente il tempo a disposizione per il pilota dei quattro anelli. Un Tréluyer in formissima è quasi riuscito in una impresa storica a suon di giri veloci: quasi, purtroppo. Pur tagliando il traguardo per prima l'Audi concedeva infine alla 488 0"2 di vantaggio.


Se Tréluyer e Ghirelli spruzzavano champagne sul podio con qualche giustificato rimpianto, era invece dolcissimo il gusto delle bollicine per Davide Di Benedetto e Michele Merendino, alla seconda vittoria nella classe GT3 (per vetture omologate prima del 2014) in altrettanti giorni. I due siciliani avevano guidato già la R8 LMS ultra, ma nel lontano 2012 e da allora non si erano più misurati con la categoria più prestigiosa delle serie tricolori. Questo non ha loro impedito di recuperare rapidamente il tempo perso: mentre le più pericolose rivali (le Ferrari 458 Italia soprattutto) soffrivano nel caldo di Monza, i piloti Audi avevano pazienza e non avevano troppo da preoccuparsi di handicap in tempo per aver preso parte a corse precedenti, venendo fuori alla distanza in entrambe le corse e siglando 21. e 22. vittoria per il telaio con più successi mai seguito dal team italiano dei quattro anelli.

GARA DUE
1. Gai (Ferrari) 26 giri in 50:03.730 media oraria 180,5 km/h
2. TRÉLUYER/GHIRELLI (AUDI) 0.272
3. Schiro'/Melo Jnr. (Ferrari) 10.107
4. Agostini/Zampieri(Lamborghini) 11.711
5. Leo/Baruch (Lamborghini) 13.528
6. Malucelli/Cheever III(Ferrari) 14.052
7. Comandini/Cerqui(BMW) 14.580
8. Beretta/Frassineti(Lamborghini) 15.415
9. Veglia/Valente (Lamborghini) 18.990
10. Cassarà/Gentili(Lamborghini) 32.195 
 
CLASSIFICA CAMPIONATO SGT3 PRO DOPO 6/14(punti)[pos.prec.] 
1. Gai (76) [3] 
2. Malucelli/Cheever (71) [1]
3. Frassineti/Beretta (69) [2]
4. Agostini/Zampieri (62) [4]
5. Schiro'/Melo Jnr. (51) [6]
6. Leo/Baruch (45) [7]
7. TRÉLUYER/GHIRELLI(44)[8] 
8. Venturi (40) [5]

Monza, domenica 18 giugno 2017


PRIMO PODIO E PRIMA VITTORIA DI CLASSE PER LE R8 LMS DI AUDI SPORT ITALIA

 

• I velocissimi Tréluyer–Ghirelli secondi in SuperGT3 Pro malgrado una foratura 
• Rientro vincente per la ultra di Merendino–Di Benedetto nella categoria GT3


L'arroventata pista nel Parco ha fatto da sfondo al primo podio della carriera nel Gran Turismo Italiano per Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli, giunti secondi a 3"343 dalla Ferrari 488 partita in pole coi nuovi leader del campionato SuperGT3 Pro Matteo Malucelli ed Eddie Cheever III al volante. Il duo dei quattro anelli meritava molto di più: il francese, partito terzo al semaforo verde, al primo giro era solo quinto dopo un via caotico. Ma non si è perso d'animo, forse galvanizzato dalla partenza fissata contemporaneamente al via della sua gara-feticcio: quella Le Mans vinta tre volte.

Al sesto giro era già risalito al terzo posto ed ha iniziato a girare ad un passo tale da siglare un giro veloce (1'50"075) che nessuno ha più battuto, a conferma della buona messa a punto raggiunta dalla R8 LMS a Monza. Ma, dopo aver ridotto a soli 2" il distacco dalla Ferrari leader e poi vincente, pochi istanti prima di rientrare, percorrendo la variante Ascari, Tréluyer comunicava via radio la foratura in atto della gomma posteriore destra. Lo staff rimediava, ma la sostituzione significava perdere circa dieci secondi più del previsto rispetto agli avversari. Non bastava un turno di un Ghirelli in forma straordinaria a recuperare la disavventura del pneumatico forato: i distacchi confermano che la vittoria non era un miraggio. Ghirelli ed il francese domani avranno occasione di una pronta rivincita, col pugliese in prima fila al via, ma con il contrappeso dell'handicap tempo di 10" da scontare al pit stop per il sospirato podio di oggi.
Alla mezza delusione di Tréluyer e Ghirelli faceva da contrappunto la gioia di Michele Merendino e Davide Di Benedetto per la loro vittoria nella classe GT3 sulla inossidabile Audi R8 LMS ultra, che non aveva corso nelle gare precedenti. Il primo posto a Monza è il ventunesimo successo della storia di questo telaio, vincente per l'ultima volta a Vallelunga lo scorso autunno con Matias Russo e Emanuele Zonzini. Il primo turno affidato a Merendino è stato ad alto contenuto di adrenalina: partito secondo di classe, al secondo giro l'ex-formulista era in testa, ma all'ottavo passaggio un rivale (e corregionale) lo spediva in testa-coda prendendo il comando di categoria prima di venire penalizzato con un drive-through. Anche grazie agli handicap in tempo dei rivali che avevano preso parte ai meeting precedenti, Merendino e Di Benedetto riuscivano però a recuperare ed era proprio Di Bendetto a festeggiare il suo terzo successo della carriera coi quattro anelli, a cinque anni di distanza dal primo. E forse non è un caso: una canicola come quella di Monza con asfalto a 45° non poteva spaventare una coppia coriacea come quella tutta siciliana...

GARA UNO 
1. Malucelli/Cheever (Ferrari) 27 giri  in 51:26.061 media 182,5 km/h
2. TRÉLUYER/GHIRELLI (AUDI) a 3.343
3. Schiro'/Melo Jnr.(Ferrari) 7.011
4. Beretta/Frassineti (Lamborghini) 15.233
5. Cerqui/Comandini (BMW) 15.912
6. Agostini/Zampieri(Lamborghini) 16.871
7. Leo/Baruch (Lamborghini) 19.953
8. Pezzucchi/Pastorelli (Mercedes) 22.769
9. Veglia/Valente (Lamborghini) 27.443
10. Gai (Ferrari) 52.812
 
CLASSIFICA CAMPIONATO SGT3 PRO DOPO 5/14 GARE (punti)[pos.prec.] 
1. Malucelli/Cheever (66) [4] 
2. Frassineti/Beretta (65) [1]
3. Gai (56) [2]
4. Agostini/Zampieri (54) [3]
5. Venturi (40) [5]
6. Schiro'/Melo Jnr. (39) [7]
7. Leo/Baruch (38)[6] 
8. TRÉLUYER/GHIRELLI (29) [8]
Monza, sabato 17 giugno 2017

AUDI R8 LMS IN SECONDA E PRIMA FILA NELLE GARE DEL GT ITALIANO A MONZA

 

•  Oggi pomeriggio terza posizione in griglia di partenza per Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli 
•  I rientranti Michele Merendino e Davide Di Benedetto si riabituano alla R8 LMS ultra


L'autodromo che è sede del Gran Premio d'Italia si presenta col suo aspetto migliore alla coppia Audi Sport Italia nel caldissimo fine settimana del GT Italiano. Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli si sono trovati a loro agio con la R8 LMS fin dalle prove libere del venerdì e lo hanno ribadito di prima mattina nelle qualifiche della classe regina SuperGT3 Pro. Il pilota ufficiale Audi sull'unica pista italiana che già conoscesse a fondo ha dato filo da torcere alle Ferrari che hanno conquistato la prima fila concludedo terzo (1'48"401) staccato di 299 millesimi dalla pole della 488 di Matteo Malucelli. La seconda qualifica è stata la più veloce delle due previste sabato mattina, e il giovane pilota italiano all'ultimo giro utile ha scritto un 1'47"925 che distava solo 73 millesimi dalla pole position della 488 di Eddie Cheever III, figlio dell'ex-pilota di F.1. Con queste premesse, e malgrado Monza in GT sia un abituale feudo del Cavallino Rampante, i due piloti Audi a fine sessione erano fiduciosi di poter finalmente cominciare a raccogliere quei punti pesanti che a inizio stagione sono loro sfuggiti.

Nella terza tappa della stagione del GT tricolore Audi Sport Italia ha riportato in pista la gloriosa R8 LMS ultra iscritta nella categoria GT3, riservata ai modelli di meno recente omologazione. L'accoppiata siciliana formata da Michele Merendino e Davide Di Benedetto si è fatta valere col secondo miglior crono di categoria dietro alla Ferrari 458 di Nicola Benucci siglato nel primo turno da Merendino. Di Benedetto nella seconda sessione ha concluso terzo dietro alla Ferrari 458 di Lorenzo Bontempelli ed alla Porsche 997 di Alessandro Baccani.

HANNO DETTO:
BENOIT TRÉLUYER (pilota Audi R8 LMS): "Sono molto contento del rendimento della nostra macchina qui a Monza, abbiamo migliorato molti aspetti ed oggi l'ho trovata veramente a posto. Senza un po' di traffico nel mio giro buono fare la pole position non sarebbe stato impossibile".
VITTORIO GHIRELLI (pilota Audi R8 LMS): "Peccato perdere la prima pole position della stagione per così poco. È una macchina bella da guidare con le gomme nuove, questa. Con quelle vecchie le cose sono un po' diverse, ma oggi le nuove le ho sfruttate bene".
DAVIDE DI BENEDETTO (pilota Audi R8 LMS ultra): "Un po' per volta iniziamo a ricordarci la macchina e le cose migliorano. È vero la ultra io l'ho guidata una stagione intera, ma era il 2012: cinque anni nelle gare sono tanti e bisogna rifare un po' di gavetta. Ma per le gare qui a Monza credo che possiamo fare bene".
MICHELE MERENDINO (pilota Audi R8 LMS ultra): "Io di recente ho guidato nelle gare storiche, auto belle e divertenti, ma il GT3 indubbiamente è un'altra cosa. Alle potenze ed agli assetti di questa macchina bisogna riprendere la mano, ma sono ottimista per oggi pomeriggio e per domenica, ci abituiamo un po' di più ad ogni giro che facciamo".

Monza (MB), sabato 17 giugno 2017

 
 

ANTEPRIMA MONZA


•   In Super GT3 Pro Benoît Tréluyer e Vittorio Ghirelli hanno il podio nel mirino 
•   Rientro nella classe GT3: Davide Di Benedetto, Michele Merendino sulla ultra 


Dopo due trasferte in Emilia-Romagna il tricolore Gran Turismo prevede la gara casalinga di Audi Sport Italia, guidata dai monzesi Emilio Radaelli e Roberta Gremignani. Il veterano Benoît Tréluyer ed il giovane Vittorio Ghirelli sono attesi dalla sola pista già familiare ad entrambi, e dopo gli sprazzi di competitività visti a Misano (frustrati da due contatti in cui è stato trascinato il francese) puntano al primo podio stagionale. In passato la pista del Parco non era considerata tra quelle ideali per le Audi, ma qui lo scorso anno la R8 LMS ha invece dimostrato una brillantezza che, unita ai riscontri visti di recente nelle fotocellule di Imola e Misano, lascia ben sperare.
Questo fine settimana a Monza vedremo impegnata anche una seconda R8 schierata nella categoria GT3: al volante Davide Di Benedetto e Michele Merendino. Insieme hanno già diviso con successo una R8 LMS ultra del team Audi a Pergusa, nel 2012. Se allora si trattava della R8 #282 con cui Di Benedetto e Alex Frassineti vinsero a Misano (oggi attiva in Spagna) nel Parco i due piloti siciliani guideranno la R8 #208. Non un ripiego, anzi. Si tratta infatti del telaio che ha vinto più gare nella storia Audi Sport Italia: 20. Considerati gli handicap-tempo che a Monza attenderanno i più forti rivali di categoria, Di Benedetto e Merendino possono nutrire ambizioni di allungare la serie. 

Nibbiola (NO), mercoledì 14 giugno 2017

GLI ORARI

VENERDI 16 GIUGNO
prove libere 10:30-11:30
prove libere 14:40-15:40
SABATO 17 GIUGNO
qualifica uno 08:30-08:50
qualifica due 09:00-09:20
partenza gara uno 15:05
DOMENICA 18 GIUGNO
partenza gara due 14:25

 

PER RICEVERE INFORMAZIONI AGGIORNATE SULLE NOSTRE GARE,
POTETE ISCRIVERVI QUI ALLA NEWSLETTER DI AUDI SPORT ITALIA.

  Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960
 
Website Security Test