;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Mugello II
modulo stampa invia

IL GT 2017 SI CHIUDE CON UNA RIMONTA PRIVA DI SORPRESE ED IL PODIO SFIORATO DALL'AUDI R8 LMS


• Col quarto posto del Mugello Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli sono sesti in campionato
• Bella vittoria di classe per l'eterna R8 LMS ultra di Luca Rangoni e Luca Magnoni


La R8 LMS di Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli ha concluso la stagione italiana Gran Turismo con due quarti posti ottenuti sul tracciato del Mugello: il primo virtuale e il secondo, oggi, reale. Ieri l'equipaggio Audi Sport Italia non aveva potuto conservare un piazzamento che premiava la rimonta dalla quarta fila per la penalità di un minuto (che li faceva scendere all'ottavo posto) dovuta al ritardato cambio-pilota: per un problema alla radio Tréluyer non aveva ricevuto comunicazione del momento in cui cedere il volante a Ghirelli, sforando la finestra prevista dal regolamento.

Anche oggi la R8 LMS partiva in quarta fila ed anche oggi è stata giornata di rimonte: Ghirelli è rimasto bloccato alla partenza dietro alla Lamborghini di Baruch-Mapelli e malgrado sia stato un'ombra per la gialla Huracan, una volta in scia non riusciva a scavalcare il rivale fino al momento del cambio-pilota. Una sosta ai box che entrambi effettuavano all'undicesimo passaggio: Tréluyer sostituiva Ghirelli e Marco Mapelli subentrava all'israeliano. Ma il francese tornava in pista un attimo prima dell'ex-pilota Audi Sport Italia, ed i due davano vita ad una sfida che, spingendosi l'un l'altro, faceva recuperare terreno e tenere un ritmo elevato a entrambi. Così a due soli giri dalla fine Tréluyer e Mapelli risalivano in quarta e quinta posizione assoluta superando la Lamborghini vincitrice della classe ProAm. La gara invece era appannaggio di un'altra Lamborghini Huracan, condotta da Alex Frassineti e Matteo Beretta, che oggi portavano a casa anche lo scudetto della SuperGT3 Pro. Coi punti del Mugello il duo Audi italo-francese recupera anche una posizione in classifica generale, terminando sesta una annata ricca sì, ma spesso di imprevisti.

Non ci sono invece stati imprevisti nel rendimento della inossidabile R8 LMS ultra iscritta da Audi Sport Italia nella classe GT3 per Luca Magnoni e Luca Rangoni. Quest'ultimo era partito in quinta fila col miglior tempo della sua classe, ed il bolognese ha fatto subito valere la sua esperienza creando un cuscinetto di secondi di margine per il compagno di team che Magnoni ha bene amministrato precedendo al traguardo la Ferrari 458 di Niboli-Colombo. Per Rangoni-Magnoni il successo si aggiunge a quello di Imola, mentre la vittoria di classe del Mugello è la 24.ima per la R8 LMS ultra: il telaio più vincente mai schierato nella lunga storia del team di Emilio Radaelli.

GARA DUE
1. Beretta/Frassineti (Lamborghini) 27 giri in 50:24.818 media oraria 168,543 km/h
2. Agostini/Zampieri (Lamborghini) 5.664
3. Venturi/Gai (Ferrari) 6.393
4. TRÉLUYER/GHIRELLI (AUDI) 16.171
5. Baruch/Mapelli (Lamborghini) 17.385
6. Veglia/Galbiati (Lamborghini)19.958
7. Cassarà/Gentili(Lamborghini) - 1 giro
8. MAGNONI/RANGONI (AUDI) - 1 giro
9. Colombo/Niboli (Ferrari) - 1 giro
10. Magli (Ferrari) - 1 giro

CLASSIFICA CAMPIONATO SGT3 PRO FINALE (punti validi) [posizione precedente]
1. Frassineti/Beretta (161) [1]
2. Gai (156) [4]
3. Zampieri (151) [3]
4. Malucelli/Cheever (146) [2]
5. Agostini (141) [5]
6. TRÉLUYER/GHIRELLI (114) [7]
7. Schirò (107) [6]
8. Baruch (83) [8]
9. Venturi (80) [9]
10. Melo (51) [10]


Scarperia e S. Piero (FI) – domenica 8 ottobre 2017


 

Al Mugello una penalità fa scendere l'Audi R8 LMS dal quarto all'ottavo posto in SGT3

•  Tre safety-car ed un problema alla radio "agitano" il sabato di Tréluyer-Ghirelli 
•  Secondo posto di classe per Rangoni-Magnoni, malgrado una sosta imprevista


Una gara con tre safety-car, effetto diretto della lotta incandescente scatenatasi al Mugello per la corona piloti SuperGT3 Pro tra portacolori Ferrari e Lamborghini, sembrava rilanciare le chance di lottare per il podio di Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli, ma un colpo di coda della sfortuna ha fatto terminare la coppia Audi Sport Italia ottava assoluta. Il francese, qualificatosi in quarta fila e con da scontare 10" di handicap-tempo al pit-stop per la seconda posizione a Vallelunga nella gara precedente, al primo giro da ottavo risaliva in sesta posizione. Al quarto giro Tréluyer passava indenne da nuovi contatti in pista risalendo al quarto posto. Riusciva inoltre a contenere il distacco dai leader, e vincitori di oggi, Malucelli-Cheever (Ferrari 488) in pochi decimi al giro. 

Sulla R8 LMS però oggi pomeriggio si verificava un problema alla radio che impediva al francese di sentire le indicazioni per il rientro ai box comunicategli del suo team. Pertanto si fermava al 14.imo passaggio per cedere il volante al collega Ghirelli, troppo tardi per rientrare nell'intervallo previsto dal regolamento sportivo. Nel resto della corsa il pilota italiano difendeva la quarta posizione e lì riusciva a tagliare il traguardo, ma con un minuto di penalità il posto con cui l'equipaggio archiviava il sabato era solo l'ottavo.
Gara con emozioni anche per la R8 LMS ultra: Luca Magnoni, partito dodicesimo assoluto, doveva fermarsi al box durante la prima delle tre fasi di safety car per un problema ad una ruota. Le due ulteriori interruzioni hanno consentito però a lui ed al collega Luca Rangoni, se non di disputare la vittoria della classe GT3 alla Ferrari 458 Italia di Stefano Colombo e Simone Niboli, almeno di recuperare terreno, cosa che il bolognese ha fatto giudiziosamente risalendo al secondo posto di categoria al momento della bandiera a scacchi.
– End –  
GARA UNO
1. ASS. Malucelli/Cheever III (Ferrari) 24 giri in 54:32.735, media 138,467 km/h
2. Agostini/Zampieri (Lamborghini) 0.322
3. Cassarà/Gentili(Lamborghini) 3.296
4. Colombo/Niboli (Ferrari) 4.695
5. Ishikawa (Ferrari) 5.595
6. Frassineti/Beretta (Lamborghini)10.918
7. Baruch/Mapelli (Lamborghini) 25.849
8. TRÉLUYER/GHIRELLI (AUDI) - 1 giro
9. MAGNONI/RANGONI (AUDI) - 1 giro
10. Baccani/Venerosi P. (Porsche) - 1 giro 
 
CLASSIFICA CAMPIONATO SGT3 PRO DOPO 13/14(punti totali)[pos.prec.] 
1. Frassineti/Beretta (152) [2] 
2. Cheever/Malucelli (151) [4]
3. Zampieri (150) [3]
4. Gai (148) [1]
5. Agostini (126) [5]
6. Schirò (107) [6]
7. TRÉLUYER/GHIRELLI (106) [7] 
8. Baruch (84) [8] 
9. Venturi (60) [9]
10. Melo (51) [10]
 
Scarperia e S. Piero (FI) - sabato 7 ottobre 2017

 

OGGI POMERIGGIO LA PENULTIMA PARTENZA DEL GT SCATTERA' DALLA QUARTA FILA PER TRELUYER-GHIRELLI

•   Al Mugello il duo della R8 LMS progredisce, ma la concorrenza in qualifica vola 
•   Ottimi secondi tra le GT3 Magnoni–Rangoni, al rientro sulla R8 LMS ultra


Due settimane fa a Vallelunga sono crollati i record, e lo stesso è avvenuto oggi nelle ultime qualifiche della stagione 2017 del Campionato Italiano Gran Turismo. A Roma c'era una spiegazione immediata e univoca per le performance migliorate: il nuovissimo asfalto del Piero Taruffi. Ieri, durante le prove libere del SuperGT3, c'era ben poco sentore dei crono che si sarebbero visti questa mattina sui monitor della pista toscana. Invece il vecchio record di Mirko Bortolotti con la Lamborghini Huracan (1'46.695, ottenuto l'anno scorso in condizioni quasi ideali) è stato demolito nel secondo turno da un'altra Huracan, stavolta guidata da Daniel Zampieri: 1'44.767 il tempo del romano. Nel primo turno il vecchio record era già caduto ad opera della Ferrari 488 di Matteo Malucelli: 1'45.438 il tempo del romagnolo. I due poleman hanno avuto bisogno di un solo giro ciascuno per lasciare gli avversari più vicini ad oltre tre decimi di distacco.

Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli, dopo il miglior tempo nel turno di prove libere del pomeriggio, erano convinti di avere una buona vettura a disposizione per le loro qualifiche. Il francese (1'46.287) ha migliorato nel penultimo passaggio il vecchio primato della R8 LMS (1'47.299), opera di Filipe Albuquerque lo scorso anno. Ma i progressi non sono stati sufficienti che a collocarlo in ottava posizione sulla griglia di partenza di oggi pomeriggio (diretta TV RAI Sport dalle 15:50). Il tre volte vincitore di Le Mans partirà accanto alla Ferrari 488 dei leader del campionato Gai e Venturi. Ghirelli nel suo turno ha avuto bisogno di fare meno strada rispetto al compagno di colori per ottenere il nuovo primato Audi con 1'46.152. Anche per il pilota di Fasano però, il settimo tempo assoluto di una mattinata frizzante nelle temperature e nei cronologici non è stato sufficiente a sfuggire alla quarta fila, dove domani partirà accanto all'unica BMW M6 GT3 in lizza.
La coppia dell'Audi R8 LMS ultra iscritta nella categoria GT3, riservata ai modelli di omologazione precedente al 2015, dopo lo splendido esordio coi quattro anelli ad Imola ha ribadito anche al Mugello di trovarsi a proprio agio con pista e vettura. Positivo il secondo tempo di Luca Magnoni (1'49.799) tra le GT3, dodicesimo crono assoluto del primo turno di qualifica. Il suo compagno di equipaggio Luca Rangoni ha da parte sua confermato la sua classe ottenendo il miglior tempo di categoria (1'47.113) nel secondo turno nonché il decimo assoluto.

Scarperia e S. Piero (FI), sabato 7 ottobre 2017

GLI ORARI

 

VENERDI 6 OTTOBRE
11:20-12:20 prove libere
14:45-15:45 prove libere
SABATO 7 OTTOBRE
09:45-10.00 qualifica uno
10:10-10:25 qualifica due
15:55 partenza gara (48' + 1 giro)
DOMENICA 8 OTTOBRE
13:55 partenza gara (48' + 1 giro)

 

 

PER RICEVERE INFORMAZIONI AGGIORNATE SULLE NOSTRE GARE,
POTETE ISCRIVERVI QUI ALLA NEWSLETTER DI AUDI SPORT ITALIA.

 

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960